Home
English

Prodotti e Servizi

MONITORAGGI OLFATTOMETRICI E OLFATTOMETRIA DINAMICA

L'olfattometria dinamica (norma EN 13725) trova il suo impiego precipuo nella determinazione della concentrazione di odore di emissioni, cioè alla sorgente (camini, biofiltri, vasche reflui, ecc.), prima che l'aeriforme odorigeno sia rilasciato in atmosfera e diluito in atmosfera; l'olfattometria dinamica è applicabile a campioni odorigeni aventi concentrazione di odore superiore alla soglia di percezione olfattiva.

Il metodo denominato olfattometria dinamica, così come descritto nella norma EN 13725:2003 (recepita in Italia come UNI EN 13725:2004), è riconosciuto dalla Commissione Europea (Integrated Pollution Prevention and Control - IPPC. Reference document on the general principles of monitoring. - Annex 2.1) come il metodo ufficiale per la determinazione della concentrazione di odore in campioni gassosi.

Il metodo si basa sull'impiego di un gruppo di individui (esaminatori) che fungono da "sensori". Ogni esaminatore è addestrato e selezionato (con criteri sensoriali e comportamentali) secondo le prescrizioni della norma EN 13725:2003.

Il metodo è basato sull'identificazione, da parte del gruppo di prova, della soglia di rivelazione olfattiva del campione, ossia del confine al quale il campione, dopo essere stato diluito, tende a essere percepito dal 50% degli esaminatori che partecipano alla misurazione.

Per far sì che un campione odorigeno raggiunga questa soglia si utilizza uno strumento, detto "olfattometro", che è in grado di diluire il campione di gas odorigeno con aria "neutra", ossia aria priva di odore, secondo precisi rapporti. Il Laboratorio Olfattometrico Progress S.r.l. impiega un olfattometro Odournet GmbH modello TO8.

Durante una misurazione il campione odorigeno è presentato al gruppo di prova secondo una serie di diluizioni decrescenti: ciascun esaminatore deve segnalare, mediante la pressione di un pulsante, quando percepisce un odore e quando non ne percepisce alcuno. Le risposte del gruppo di prova sono registrate ed elaborate. Il risultato della prova olfattometrica di un campione è il suo valore di concentrazione di odore, espresso in unità odorimetriche europee per metro cubo di aria (ouE/m3), che esprime quanto il campione odorigeno deve essere diluito affinché raggiunga la sua soglia di rivelazione olfattiva.

Scarica qui il documento informativo riguardo all'olfattometria dinamica